SICILIA/SANITA’: CISL AD ARS, NO A TELENOVELA CHE NASCONDE INTERESSI

28 gennaio 2009 at 21:00 Lascia un commento

SICILIA/SANITA’: CISL AD ARS, NO A TELENOVELA CHE NASCONDE INTERESSI

Palermo, 28 gen. I trecento emendamenti al disegno di legge di riforma della sanità siciliana, presentati oggi in commissione, all’Ars, ”fanno pensare a una manovra per mantenere immutato lo status quo”. A dirlo e’ la Cisl Sicilia, che chiede all’Assemblea regionale una ”riforma di svolta” e rivolge un ”appello” a governo della Regione e Ars ”affinchè a Palazzo dei Normanni prevalgano concretezza e responsabilità e si eviti la palude della guerra per bande”. ”Ci aspettiamo una riorganizzazione incentrata su prevenzione, medicina del territorio, rete ospedaliera e di emergenza”, dichiara Maurizio Bernava, segretario generale. In dettaglio, il sindacato sollecita ”scelte chiare” riguardo agli investimenti nel settore. E indirizzi precisi in fatto di costi standard delle prestazioni; omogeneita’ di parametri per il pubblico e i privati in convenzione; controllo della spesa farmaceutica; integrazione nel territorio tra presi’di ospedalieri e strutture di base. Inoltre, rivendica ”il decollo in tempi brevi dell’annunciato sistema informativo e della nuova anagrafe sanitaria regionali”. E invoca la ”restituzione ai medici di famiglia di una piu’ incisiva centralità”. Oltretutto, rileva Bernava, a sollecitare la svolta sono ”un federalismo fiscale dai contorni indefiniti ma ormai alle porte”. E l’urgenza di ”sbarrare la porta agli interessi mafiosi e alle sovrapposizioni, distorsioni e duplicazioni di strutture e prestazioni assistenziali”. ”Non vorremmo – scrive la Cisl – che il fiume degli emendamenti così come la telenovela dei dibattiti infiniti su modelli teorici, a cui abbiamo assistito in queste settimane, nasconda l’intento di non intaccare, anche a rischio del commissariamento dell’assessorato regionale, interessi consolidati e il controllo del settore: dai flussi di spesa alla nomina dei manager”. E’ per una riorganizzazione che metta ”paletti alla finanza allegra di settore” che, ”fin dal primo istante – ricorda il sindacato – abbiamo spezzato una lancia in favore della volontà risanatrice dell’assessore Russo”.

28-01-2009 (ASCA)

Pubblicità

Entry filed under: Health, medical, Political, Social.

2010, SSN rischia voragine da 10 MLD Sanità in Sicilia: il governo apre a una «terza via»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: